TicinoEnergia News

Per aiutare le imprese a proseguire, se non addirittura incrementare gli investimenti nelle misure di risparmio elettrico nonostante la situazione legata alla pandemia, i sussidi ProKilowatt per i progetti presentati nel 2021 sono stati aumentati eccezionalmente.

In tal modo vi sono maggiori probabilità (95% circa) di ricevere un contributo di incentivazione per un progetto presentato.

Se desideri sostituire un impianto (per la tua azienda o per quella di un cliente), è possibile presentare una domanda entro il 5 febbraio 2021 per ricevere un contributo di incentivazione fino al 30% dei costi di investimento sostenuti. 

Invia una richiesta

 

Le ulteriori date per la presentazione dei progetti sono:

 

  • il 23 aprile 2021 (2° turno)

 

  • il 3 settembre 2021 (3° turno)

 

Scarica il documento riassuntivo per le aziende

Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio per il rinnovo del credito di 2 milioni di franchi per il finanziamento di provvedimenti a favore della mobilità aziendale. Previsto anche un credito di 1 milione di franchi per la realizzazione di posteggi per biciclette presso le stazioni e le principali fermate del trasporto pubblico (cosiddetti Bike&Ride B+R).

A settembre 2020 il fondo di 2 milioni di franchi stanziato nel 2015 dal Gran Consiglio a favore della mobilità aziendale è stato sfruttato completamente. Con esso sono stati finanziati in particolare l’allestimento e l’aggiornamento di Piani aziendali per i principali comparti lavorativi del Cantone, nonché alternative concrete agli spostamenti individuali in automobile (car pooling, navette aziendali, biciclette e biciclette elettriche aziendali, ecc).

La mobilità aziendale si inserisce nella strategia cantonale articolata in diverse misure che hanno l’obiettivo di ridurre il traffico e aumentare la fluidità della rete stradale. Tra queste troviamo ad esempio il rafforzamento del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile e pedonale. Per raggiungere l’obiettivo è necessario che tutti i vettori di trasporto siano sviluppati in modo complementare tenendo inoltre presente la politica ambientale ed energetica attuata dal Cantone.

Con questo secondo credito si intende consolidare e conferire continuità nel tempo agli indirizzi di promozione di nuove e più sostenibili modalità di spostamento pendolare. L’obiettivo è contenere e ridurre i tragitti in automobile con un solo occupante, soprattutto durante le ore di punta, e incoraggiare le aziende mediante un sostegno tangibile a promuovere presso i propri dipendenti delle abitudini di mobilità più virtuose.

Sono previsti finanziamenti per l’allestimento di piani di mobilità aziendale per singole aziende, per l’avviamento di servizi di car pooling, per l’avviamento di servizi di navetta aziendale e per la realizzazione di posteggi per biciclette di qualità. Non mancheranno inoltre attività promozionali specifiche legate alla mobilità sostenibile.

 

Biciclette per mobilità aziendale

 

Parallelamente, per dare un ulteriore slancio all’utilizzo della bicicletta in sostituzione degli spostamenti quotidiani in automobile, in collaborazione con Comuni ed imprese di trasporto, si intende finanziare la creazione di nuovi stalli per biciclette rispettivamente il miglioramento della qualità di quelli esistenti presso le stazioni ferroviarie e le principali fermate del trasporto pubblico. La disponibilità e la qualità di posteggi per biciclette sicuri, confortevoli e accessibili rappresentano uno degli elementi fondamentali dello sviluppo della mobilità ciclabile e incidono fortemente sulla scelta della bicicletta quale mezzo per gli spostamenti quotidiani casa-lavoro e per la sua integrazione nella catena di mobilità (primo e ultimo chilometro).

 

Leggi il comunicato ufficiale 

Dal 2019 siamo riconosciuti quale istituto d’impiego per il servizio civile.

Se stai cercando dove svolgere il tuo periodo di servizio civile in Ticino (nell’ambito comunicazione e tecnica) puoi quindi contattarci. Potrai approfondire temi di grande attualità quali, per esempio, l’utilizzo razionale dell’energia, la protezione del clima e la mobilità sostenibile.

 

Ma cosa vuol dire servizio civile?

Diventando civilista fornisci un contributo alla società, promuovi diversi aspetti sociali e contribuisci allo sviluppo sostenibile e alla protezione dell’ambiente.

In questo filmato trovi tutte le informazioni pratiche sul servizio civile.

 

Fonte: zivi.admin.ch

In base alla tua formazione e ai tuoi interessi sceglierai l’ambito dell’attività. Nei due impieghi quale servizio civile che proponiamo presso TicinoEnergia, potrai cimentarti nell’ambito della comunicazione e nell’ambito tecnico legato alla certificazione di edifici di qualità.

Ecco cosa offrono le nostre due posizioni quale servizio civile:

> Supporto alla comunicazione

Oltre a imparare molto su come contribuire a un utilizzo più consapevole dell'energia, avrai la possibilità di toccare con mano tutti gli ambiti della comunicazione, dal mondo online a quello offline.

Cosa si fa durante il periodo di servizio civile? Queste sono alcune attività in cui potrai dare il tuo contributo all’ambiente come civilista:

- Organizzazione e partecipazione a eventi di sensibilizzazione sulle tematiche della sostenibilità;

- Collaborazione allo sviluppo di nuovi progetti orientati ad accrescere la consapevolezza ambientale della popolazione;

- Contributo alla creazione di contenuti atti a orientare privati e professionisti verso un uso consapevole dell’energia.

 

Per candidarti richiediamo i seguenti requisiti:

- Formazione nell’ambito della comunicazione (superiore o universitaria)

 

> Supporto alla parte tecnica

Oltre a imparare molto su come contribuire alla realizzazione di edifici rispettosi dell’ambiente, avrai la possibilità di toccare con mano tutti gli ambiti della certificazione di edifici di qualità

Ma cosa si fa durante il periodo di servizio civile? Queste sono alcune attività in cui potrai dare il tuo contributo all’ambiente come civilista in questa posizione:

- Collaborazione nelle certificazioni di edifici Minergie;

- Sostegno alle attività relative all’etichetta CECE

- Attività legate alla tecnica della costruzione, in particolare alle pompe di calore.

 

Per candidarti richiediamo i seguenti requisiti:

- Formazione superiore in ambito tecnico edile (architetto o ingegnere)

 

Per entrambe le posizioni è per noi molto importante che i candidati abbiano voglia di aiutarci a contribuire in modo concreto a sostenere le politiche energetiche e abbiano piacere sia a lavorare in team sia in maniera autonoma.

 

Ad oggi diversi ragazzi hanno già svolto il loro periodo di servizio civile da noi, vediamo cosa ci raccontano due di loro.


 

Alessandro, economista aziendale

testimonianza di alessandro economista aziendale servizio civile ticinoenergia

Durante il tuo servizio civile hai contribuito allo sviluppo di uno strumento molto utile per orientare i cittadini a costruire/risanare casa in maniera sostenibile. Ci sono degli aspetti particolari legati alla sostenibilità che hai imparato e che ti hanno arricchito personalmente?

Tra i tanti aspetti interessanti con i quali ho potuto confrontarmi durante il mio servizio civile presso TicinoEnergia, vorrei menzionarne due in particolare. Il primo è che ho potuto vedere in prima persona l’importanza di sensibilizzare la popolazione riguardo alla tematica della sostenibilità: è fondamentale che ognuno di noi dia il proprio contributo per un futuro più sostenibile, e per fare ciò oggigiorno abbiamo a disposizione una vasta gamma di soluzioni che ci possono aiutare a ridurre l’impatto ambientale del nostro abitare. Il secondo è che, collaborando allo sviluppo di questo strumento, ho potuto comprendere che il concetto di sostenibilità in ambito edilizio va visto da una prospettiva d’insieme piuttosto che in modo isolato. Infatti, possiamo rendere la nostra abitazione più sostenibile in vari modi (ad esempio, ricorrendo alle energie rinnovabili, riducendo la dispersione energetica e i consumi, ecc.), ma il risultato migliore lo si ottiene combinando i vari aspetti in modo razionale. Pertanto, una grande lezione che porterò con me è che l’idea di costruire o risanare un edificio in modo sostenibile non si limita ad intervenire solamente sui singoli elementi costruttivi, ma deve tenere in considerazione le interdipendenze e le sinergie tra di essi da un punto di vista globale.

 

Di quello che hai visto durante il tuo periodo di servizio civile, cosa ti sarà utile nel tuo futuro professionale?

Avendo un forte interesse per la tematica della sostenibilità, ritengo che i mesi trascorsi come civilista presso TicinoEnergia mi abbiano permesso di acquisire preziosa esperienza lavorativa in questo ambito e di sviluppare varie competenze in termini di gestione dei progetti, comunicazione e collaborazione (principalmente a distanza, visto il momento storico), ma anche di acquisire competenze tecniche legate all’energia e al settore dell’edilizia sostenibile. Inoltre, ho potuto vivere da vicino il lavoro di sensibilizzazione e consulenza svolto da TicinoEnergia, così come i suoi progetti e le sue collaborazioni sul territorio. Infine, ho potuto anche imparare molto partecipando all’organizzazione e allo svolgimento dei corsi di formazione continua tenuti dall’Associazione.

 

Cosa ti senti di suggerire a chi sta cercando un posto per svolgere il proprio servizio civile?

In base ai propri interessi e alle proprie capacità, vi sono vari ambiti nei quali è possibile svolgere il servizio civile e dunque fornire il proprio apporto a cause con valore sociale e/o ambientale. Nel mio caso, presso TicinoEnergia ho trovato un’ottima opportunità per poter utilizzare le mie competenze al fine di contribuire attivamente alle importanti tematiche della sostenibilità, della protezione del clima e della salvaguardia dell’ambiente. Perciò, ho colto la palla al balzo e mi sono candidato.

 

Consiglieresti il servizio civile presso TicinoEnergia a un tuo amico?

Personalmente, ritengo di avere vissuto un’ottima esperienza come civilista presso TicinoEnergia, sia in termini di attività svolte che in termini di integrazione nel team. Per questo motivo, consiglierei senza dubbio di svolgere il proprio servizio civile presso l’associazione. Sono convinto che, lavorando in un team piccolo e motivato, si abbia l’opportunità di imparare molto sia a livello professionale che personale, e si possa dare un contributo reale alla missione di promuovere un futuro sostenibile.


 

 Devis, architetto

testimonianza devis architetto servizio civile

Durante il tuo servizio civile hai contribuito in prima persona alla verifica che gli edifici rispettassero determinati requisiti di qualità (p.es. gli standard Minergie). Ciò fa sì che chi vive o lavora in questi edifici possa beneficiare di quel benessere che contraddistingue le costruzioni sostenibili.

Ci sono degli aspetti particolari legati alla sostenibilità che hai imparato e che ti hanno arricchito personalmente?

Ho avuto modo di approfondire come Minergie, ponendo le sue fondamenta su diverse tematiche che hanno l’obiettivo di rendere le costruzioni più efficienti ed ecosostenibili, porta ad un effettivo miglioramento della qualità di vita all’interno degli edifici. Sono rimasto anche colpito dall’impatto che ha la protezione termica estiva sul bilancio energetico complessivo dell’edificio, un aspetto che troppo spesso si tende a sottovalutare. Una buona pianificazione permette di risparmiare anche sui costi e sull’impatto ecologico della climatizzazione di un edificio, un tema che è e sarà sempre più importante.

 

Di quello che hai visto durante il tuo periodo di servizio civile, cosa ti sarà utile nel tuo futuro professionale?

Durante il mio impiego presso TicinoEnergia ho avuto modo di assistere il Centro di certificazione Minergie con il controllo degli incarti inoltrati. Questo mi ha permesso di capire meglio come avviene il processo di analisi e controllo, che mi potrà sicuramente essere utile durante la progettazione di un edificio per il quale è prevista la certificazione, in modo da evitare errori o mancanze di documenti.

 

Cosa ti senti di suggerire a chi sta cercando un posto per svolgere il proprio servizio civile?

Se possibile, consiglio di cercare un posto nel settore per il quale si ha interesse o dove si intende proseguire con i propri studi. Questo aiuta molto a rendere il servizio civile una chance per fare esperienza anziché un obbligo e a svolgerlo, dunque, con un atteggiamento positivo.

 

Consiglieresti il servizio civile presso TicinoEnergia a un tuo amico?

Certamente, soprattutto per chi ha svolto o intende svolgere una formazione nell’ambito dell’edilizia o legata ai temi dell’ecosostenibilità. Svolgendo il servizio civile presso TicinoEnergia si approfondiscono tematiche sempre più attuali e permette di arricchire il proprio bagaglio di esperienze, perché si è partecipi in modo attivo al lavoro che svolge l’Associazione.


 

Ringraziamo di cuore i ragazzi che hanno svolto il servizio civile da noi e invitiamo chi vuole candidarsi a inviarci lettera di motivazione e CV all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maggiori informazioni sul servizio civile sono disponibili sul portale ufficiale https://www.zivi.admin.ch/zivi/it/home.html

 

 Scarica il flyer "supporto alla parte tecnica"

Scarica il flyer "supporto alla comunicazione"

    Com'è andato il 2020 del Modulo di Sistema per pompe di calore? Cosa c'è da sapere, in qualità di professionista?

     

    • Statistiche

    Dall'introduzione del modulo di sistema PdC, il numero delle richieste di certificazione è aumentato notevolmente ogni anno. 

    Richieste di certificazione al 31.12.20

    Situazione impianti pompe di calore aggiornata al 31.12.2020

    Fonte: APP

    Attualmente, in 25 Cantoni, il PdC modulo di sistema è una delle condizioni per il rilascio degli incentivi cantonali legati alla sostituzione di impianti di riscaldamento a combustibili fossili e/o elettrici con pompe di calore. Nel 2020 sono state presentate oltre 8250 domande in tutta la Svizzera.

     

    Richieste di certificazione per Cantone

    Richieste di certificazione Modulo di Sistema per Cantone

    Fonte: APP

     

    • Termini di elaborazione

    Il notevole numero di domande presentate (solo a novembre e dicembre 2020 sono stati richiesti oltre 1000 certificati) porta a periodi di analisi più lunghi. Attualmente questi equivalgono a circa 8-10 settimane per le domande presentate complete e senza errori. Nei casi dove le domande presentate devono essere completate, corrette o addirittura se deve essere modificato l’impianto PdC, il processo di verifica richiede un tempo di verifica più lungo e dipende dal tempo di reazione dell'impresa di installazione.

     

    • Informazioni del committente/cliente finale

    Va fatto notare che l'installatore è tenuto a informare il cliente finale di quanto segue:

    • Il cliente finale deve consentire l'accesso al locale tecnico all'ispettore per il controllo a campione
    • Come prescritto nelle normative, il cliente finale, entro il 3° anno di funzionamento, deve consentire e pagare il controllo a posteriori svolto dal fornitore su richiesta dell’installatore.

     

    • Questioni pratiche 

    Il carico di lavoro di consulenza richiesto alle persone incaricate PdC MS è immenso.

    Solo nel novembre 2020 l'ufficio APP di Berna ha ricevuto 467 richieste telefoniche e 428 e-mail. Le richieste sono arrivate sia dai clienti finali sia dagli installatori. Sono escluse le informazioni fornite direttamente nella Svizzera italiana e francese e dall'organismo di controllo della Svizzera tedesca!

     


    Quale professionista contribuisci anche tu a ridurre questo sforzo ad un livello ragionevole:

    • Informa in modo esauriente i clienti finali sul PdC modulo di sistema
    • Spiega al cliente lo svolgimento dei singoli passi e i legami con gli incentivi cantonali. Trovi una  rappresentazione grafica sul sito web.
    • Informa inoltre i tuoi clienti che non possiamo privilegiare determinate richieste per ragioni fiscali o finanziarie. I nostri processi sono automatizzati/digitalizzati e non permettono che ciò avvenga
    • Istruisci anche i tuoi collaboratori in tal senso

     

    Grazie per il tuo sostegno, così facendo contribuisci ad abbreviare i tempi di elaborazione delle tue domande di certificazione


     Scopri di più 

     

     

     

     

     

     

    In data odierna il Dipartimento del territorio ha comunicato la procedura da seguire per le prossime richieste di incentivo in ambito energetico.

    Lo scorso ottobre, infatti, il Consiglio di Stato aveva licenziato il messaggio inerente il «Pacchetto ambiente – parte energia e clima» che prevede un credito quadro netto di CHF 50 milioni (per il periodo 2021-2025) e l’autorizzazione alla spesa di 130 milioni per la continuazione del programma d’incentivi concernente l’efficacia ed efficienza energetiche, la produzione e la distribuzione di energia termica da fonti indigene rinnovabili, la conversione delle energie di origine fossile e la promozione della formazione continua, dell’informazione, della sensibilizzazione e della consulenza nel settore dell’energia.

    Attualmente il messaggio è al vaglio del Gran Consiglio, che dovrà esprimersi in merito.

    Nel lasso di tempo tra il 1° gennaio 2021 e l’eventuale entrata in vigore del nuovo programma, sarà necessario notificare gli interventi previsti, prima del loro inizio, tramite un Modulo di annuncio.

    Questo documento sarà disponibile a partire dal 1° gennaio sulla pagina dell'Amministrazione cantonale 


    Grazie a questo annuncio sarà possibile ottenere l’autorizzazione ad iniziare i lavori. Questa non darà automaticamente diritto al contributo, ma permetterà di accedere agli incentivi del futuro programma, riservata l’approvazione da parte del Gran Consiglio. Sarà dato in seguito un tempo di 3 mesi dall’entrata in vigore del nuovo programma per inoltrare la richiesta definitiva.

    Le tipologie di incentivo previste sono consultabili nella bozza di Decreto, allegata al messaggio governativo n. 7895.

    Leggi il comunicato stampa (procedura)

    Leggi il comunicato stampa (pacchetto ambiente – parte energia e clima)

     

    Consulenza orientativa
    Consulenza
    orientativa
    gratuita

    È un privato? Un'azienda? Contatta senza impegno TicinoEnergia per una prima consulenza gratuita a 360° sul tema dell’energia.

    Prossimi Corsi

    Mercoledì, 30 Giugno 2021
    Corso Minergie-ECO - su prenotazione
    Mercoledì, 30 Giugno 2021
    SNBS-Standard Costruzione Sostenibile Svizzera - su prenotazione
    Mercoledì, 08 Settembre 2021
    Concetti di ventilazione in edifici residenziali

    Incentivi

    Gli incentivi relativi al risanamento degli edifici, alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica sono disponibili a livello federale, cantonale e comunale. Anche alcune aziende elettriche e altri enti o associazioni danno incentivi per l'attuazione di provvedimenti in questo contesto.


    Minergie®

    L’Agenzia Minergie® della Svizzera italiana e il Centro di certificazione Minergie® del Canton Ticino hanno sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

    Leggi tutto

    CECE®

    L'Agenzia CECE® della Svizzera italiana ha sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

    Leggi tutto

    SNBS®

    Presso TicinoEnergia ha sede il Centro di certificazione SNBS della Svizzera italiana.

    Leggi tutto

    Ultime News

    Giovedì 10 Giugno 2021

    Aggiornamenti pompe di calore

    Aggiornamento Norma SIA 385/1 La legionella è un problema concreto. Nell'approvvigionamento di acqua sanitaria (fredda e calda), è importante evitare le condizioni che ne favoriscano la riproduzione. A tal fine è...

    Leggi tutto

    Giovedì 27 Maggio 2021

    Il programma Teach3

    A chi è rivolto e cos’è Teach3? “L’educazione energetica” (Teach3) è un programma di sensibilizzazione energetica dedicato specialmente alle classi ticinesi di quarta media. Il piano didattico, composto da 7...

    Leggi tutto

    Lunedì 17 Maggio 2021

    Gare pubbliche ProKilowatt 2021

    Risparmiare energia elettrica grazie alle gare pubbliche di Prokilowatt: i numeri 2021 e le prossime date. Qualche numero: dalla prima fase 2021 Dodici è il numero delle edizioni Svizzere di gare pubbliche...

    Leggi tutto