Luce verde del Consiglio di Stato a una nuova misura di promozione della mobilità elettrica

Foto auto elettrica incentivi minIl Consiglio di Stato ticinese ha licenziato il messaggio del Dipartimento del territorio che prevede di mettere a disposizione 3 milioni di franchi quale misura per la promozione della mobilità elettrica.

Nel dettaglio, l’importo è destinato sia all’acquisto di veicoli totalmente elettrici, sia all’installazione dell’infrastruttura di ricarica a domicilio e presso i datori di lavoro.

I 3 milioni di franchi saranno così suddivisi: 2,5 milioni saranno destinati a incentivare l’acquisto di veicoli elettrici, mentre il contributo cantonale per l’installazione di stazioni di ricarica ammonta a 500 mila franchi.

Ne parliamo con Giovanni Bernasconi, Capo della Sezione della protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo del Dipartimento del territorio, nonché Presidente dell’Associazione TicinoEnergia

-

Giovanni Bernasconi, quali sono gli obiettivi del credito quadro?

Gli obiettivi principali consistono nel ridurre le emissioni gassose inquinanti e, parallelamente, il consumo di energia, in quanto il motore elettrico è estremamente efficiente per rapporto a un motore a scoppio.

Nel dettaglio, che cosa prevedono gli incentivi all’acquisto di auto elettriche?

Un forfait di duemila franchi, ai quali se ne aggiungeranno altri duemila che andranno a carico dell’importatore del marchio. Pertanto sarà possibile beneficiare di un incentivo totale di quattromila franchi, e questo indipendentemente dal modello di veicolo elettrico scelto. Va anche detto che l’incentivo cantonale verrà erogato unicamente se le case automobilistiche garantiranno il loro contributo. In questo senso, la maggior parte degli importatori ha già aderito a questa misura.

Che cosa ci può dire, invece, a proposito degli incentivi all’installazione di sistemi di ricarica?

I veicoli elettrici stanno vivendo un’evoluzione molto positiva a livello di prestazioni; inoltre sono sempre più attrattivi in termini di prezzo. Pertanto è fondamentale poter disporre di una rete di ricarica la più estesa possibile. L’obiettivo, quindi, è quello di incentivare l’acquisto delle stazioni di ricarica: in questo caso il contributo cantonale corrisponde a 500 franchi, sia per le aziende che per le economie domestiche. Parallelamente, le aziende elettriche presenti sul territorio cantonale possono contribuire a favorire questo genere d’installazioni attraverso ulteriori incentivi.

Concretamente, quando sarà possibile beneficiare di questi incentivi?

Intanto, il fatto che il Consiglio di Stato abbia licenziato questo messaggio è già, di per sé, un passo importante. Spetta ora al Parlamento approvare il credito quadro, e confido che ciò possa avvenire prima della fine dell’anno, in modo tale che si possa cominciare a erogare gli incentivi a partire al più tardi dal 1. gennaio del 2019.

Consulenza orientativa
Consulenza
orientativa
gratuita

È un privato? Un'azienda? Contatta senza impegno TicinoEnergia per una prima consulenza gratuita a 360° sul tema dell’energia.

Prossimi Corsi

Mercoledì, 18 Maggio 2022
Corso base Minergie
Giovedì, 19 Maggio 2022
L'incarto Minergie in pratica
Venerdì, 20 Maggio 2022
Corso “Bussola Energia”

Incentivi

Gli incentivi relativi al risanamento degli edifici, alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica sono disponibili a livello federale, cantonale e comunale. Anche alcune aziende elettriche e altri enti o associazioni danno incentivi per l'attuazione di provvedimenti in questo contesto.


Minergie®

L’Agenzia Minergie® della Svizzera italiana e il Centro di certificazione Minergie® del Canton Ticino hanno sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

CECE®

L'Agenzia CECE® della Svizzera italiana ha sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

SNBS®

Presso TicinoEnergia ha sede il Centro di certificazione SNBS della Svizzera italiana.

Leggi tutto

Ultime News

Lunedì 24 Gennaio 2022

Evento finale “Qualità dell’aria nelle scuole: i risultati del progetto QAES”

Creare un ambiente sano nelle scuole è l’obiettivo che si è dato il progetto "Qualità dell’Aria negli Edifici Scolastici - QAES” all’interno del programma di Cooperazione Italia - Svizzera, realizzato...

Leggi tutto

Giovedì 16 Settembre 2021

Nuovo RUEn dal 2022, cosa cambia rispetto al 2008?

Con l’inizio del 2022 entrerà in vigore il nuovo Regolamento sull’utilizzazione dell’energia RUEn in Canton Ticino, basato sul Modello delle prescrizioni energetiche dei Cantoni MoPEC 2014. Affinché chi lavora a stretto...

Leggi tutto

Mercoledì 08 Settembre 2021

Legge sull'energia, cambiamenti da settembre

Il 1° settembre sono entrate in vigore le modifiche della Legge cantonale sull’energia (Len; RS 740.100) approvate dal Gran Consiglio il 4 maggio 2021 (Messaggio 7894 del 1° ottobre 2020). La...

Leggi tutto

Prossimi Eventi

Mercoledì, 01 Giugno 2022
Solar Update Svizzera italiana
Mercoledì, 01 Giugno 2022
Assemblea Generale TicinoEnergia 2022
Giovedì, 02 Giugno 2022
Il clima cambia: una sfi­da all’adattamento
Domenica, 12 Giugno 2022
Scollinando