La tassa sul CO2 aumenterà: quello che c’è da sapere

Qual è il problema? Per il 2020 la Svizzera si era prefissata la riduzione del 33% delle emissioni di CO2. Visto che quest’obiettivo è stato mancato, sono state prese delle misure più incisive.

Infatti, rispetto al 2019 nel 2020 il livello delle emissioni di CO2 non ha subito variazioni al contrario di quello che ci si aspettava. 

Quali testi di legge disciplinano questo fatto? La Svizzera dal 2008 ha adottato delle misure per abbattere le emissioni di CO2, nello specifico la riscossione di una tassa sulle emissioni di varie sostanze (nello specifico: combustibili fossili come l'olio da riscaldamento e il gas naturale). Il tutto è disciplinato dall’ordinanza sul CO2, un testo di legge entrato in vigore nel 2013.

Quali sono le conseguenze? Il livello di COnon diminuisce, allora aumenta la tassa, questa è la conseguenza prevista dall’ordinanza. Nello specifico si passa da 96 a 120 CHF per ogni tonnellata di CO2, questo a partire dal 1° gennaio 2022.

Il guadagno derivato dalla tassa per cosa verrà utilizzato? Il ricavato verrà così suddiviso: due terzi andranno redistribuititi all’interno della popolazione, infatti ogni persona residente in Svizzera riceverà 87 CHF (tassa sui COV compresa). Ma non è tutto, infatti il rimanente verrà distribuito al programma edifici, un massimo di 450 milioni di franchi e al fondo per le tecnologie, massimo 25 milioni di franchi.

Inverno mite, ma i consumi non calano? Nel corso del 2020 le emissioni da combustibili sono calate ma non in maniera significativa. La seppur ridotta diminuzione è da associare alle migliori performance

degli edifici e alla crescente preferenza di energie rinnovabili per riscaldare.

C’è una buona notizia! Nonostante queste comunicazioni non proprio positive, abbiamo una buona notizia sia per le persone che per l’ambiente. Le emissioni di CO2 causate dal carburante sono infatti diminuite. Si tratta di un calo dell’8% rispetto al 2019.

 

Leggi il comunicato stampa ufficiale

Consulenza orientativa
Consulenza
orientativa
gratuita

È un privato? Un'azienda? Contatta senza impegno TicinoEnergia per una prima consulenza gratuita a 360° sul tema dell’energia.

Incentivi

Gli incentivi relativi al risanamento degli edifici, alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica sono disponibili a livello federale, cantonale e comunale. Anche alcune aziende elettriche e altri enti o associazioni danno incentivi per l'attuazione di provvedimenti in questo contesto.


Minergie®

L’Agenzia Minergie® della Svizzera italiana e il Centro di certificazione Minergie® del Canton Ticino hanno sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

CECE®

L'Agenzia CECE® della Svizzera italiana ha sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

SNBS®

Presso TicinoEnergia ha sede il Centro di certificazione SNBS della Svizzera italiana.

Leggi tutto

Ultime News

Giovedì 16 Settembre 2021

Nuovo RUEn dal 2022, cosa cambia rispetto al 2008?

Con l’inizio del 2022 entrerà in vigore il nuovo Regolamento sull’utilizzazione dell’energia RUEn in Canton Ticino, basato sul Modello delle prescrizioni energetiche dei Cantoni MoPEC 2014. Affinché chi lavora a stretto...

Leggi tutto

Mercoledì 08 Settembre 2021

Legge sull'energia, cambiamenti da settembre

Il 1° settembre sono entrate in vigore le modifiche della Legge cantonale sull’energia (Len; RS 740.100) approvate dal Gran Consiglio il 4 maggio 2021 (Messaggio 7894 del 1° ottobre 2020). La...

Leggi tutto

Mercoledì 08 Settembre 2021

Incentivi mobilità elettrica in Ticino

Sempre più persone in Ticino decidono di acquistare un veicolo elettrico, basta osservare le strade ticinesi per notare che effettivamente è in atto un cambiamento. Nel corso del 2019 il Cantone...

Leggi tutto